5
(22)

Un’occasione unica per le imprese che vogliono migliorare la propria attività economica e finanziaria. Ecco 5 vantaggi della cessione del credito che le aziende possono ottenere.

Tempo di lettura: 8 minuti

Con la cessione si possono ricavare tutta una serie di benefici che influiscono sul bilancio aziendale, sul rating e sul rapporto con le banche, sui costi e sull’aspetto fiscale e finanziario dell’azienda.

Vantaggi cessione crediti

Prima di illustrare tutti i vantaggi della cessione del credito, vediamo nel dettaglio quali sono le società che si occupano di acquistare i crediti deteriorati.

A chi si può cedere il credito: le società autorizzate ad acquistare crediti

Non tutte le società possono esercitare l’attività di acquisto di crediti deteriorati. Come riconoscerle?
Vi sono soggetti specializzati ed appositamente autorizzati dalla legge: si tratta delle società titolari della licenza ex art. 115 TULPS (Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza) per l’attività di recupero stragiudiziale di crediti. Quest’ultimo prevede che:

“Le attività di recupero stragiudiziale dei crediti per conto di terzi sono soggette alla licenza del questore … la licenza del questore abilita allo svolgimento delle attività di recupero senza limiti territoriali, osservate le prescrizioni di legge o di regolamento e quelle disposte dall’autorità.”

Inoltre, tali società sono richiamate anche nell’art. 2, comma 2, punto b, del D.M. 53/2015, secondo il quale possono acquistare, ai fini di recupero,

crediti vantati nei confronti di debitori che versano in stato di insolvenza, anche non accertato giudizialmente, o in situazioni sostanzialmente equiparabili, secondo quanto accertato dai competenti organi sociali; non rileva, a tal fine, l’esistenza di garanzie reali o personali.”

Pertanto, il D.M. 53/2015 autorizza quelle società titolari della licenza ex art. 115 TULPS per l’attività di recupero stragiudiziale di crediti ad acquistare, ai fini di recupero, crediti vantati nei confronti di debitori che si trovano in stato di insolvenza anche se non ancora accertata giudizialmente, e cioè con azioni giudiziali di recupero crediti.

Vantaggi della Cessione del Credito: Beneficio finanziario

Il primo e più evidente e significativo dei vantaggi della cessione del credito di cui può godere l’impresa cedente è quello che si riflette sul lato finanziario.

Infatti, la cessione dei crediti deteriorati avviene a titolo oneroso, oltre che pro soluto, e ciò consente all’impresa cedente di ricevere una immediata liquidità consistente nel compenso derivante proprio dalla vendita dei crediti.

Il prezzo del trasferimento, spesso, viene stabilito dalla azienda acquirente (società di recupero crediti) sottoforma di proposta di acquisto e di norma è inferiore al valore nominale.

Un ulteriore beneficio finanziario può essere ottenuto grazie a quanto previsto dal Decreto Cura Italia per le aziende che cedono i propri crediti deteriorati entro il 31 dicembre 2020.

Per approfondire: Cessione Crediti Decreto Cura Italia

Vantaggi della Cessione del Credito: Bilancio pulito

Un altro importantissimo beneficio a favore dell’impresa cedente è sicuramente quello che si riflette sul bilancio aziendale.

Secondo i principi contabili della corretta tenuta dei libri e delle scritture contabili, un’impresa è obbligata a garantire

la rappresentazione veritiera e corretta della situazione patrimoniale, finanziaria ed economica della società, e del risultato economico di esercizio

come prescritto dall’art. 2423 c.c. e dalla direttiva CEE 2013/34/UE relativa ai bilanci d’esercizio, recepita nel nostro ordinamento con D. Lgs. n. 136 del 2015. Anche la giurisprudenza della Corte di Cassazione ha affermato a più riprese (vedi sent. SS.UU. n. 22474 del 2016) che nella redazione del bilancio devono essere riportati solo dati informativi essenziali, cioè significativi ai fini dell’informazione diretta ai soci e al pubblico, informazione che non deve tale da influenzare, in modo distorto, le decisioni dei destinatari. Vale a dire che l’informazione non deve essere ingannevole e fuorviante.

Da qui la necessità di cancellare dal bilancio i crediti incagliati ed inesigibili ed ottenere un bilancio pulito tramite lo strumento della cessione dei crediti.

Vantaggi della Cessione del Credito: Riduzione dei costi

La cessione dei crediti, inoltre, permette ad un’impresa di ridurre i costi di gestione relativi al recupero di crediti inesigibili (si considerano inesigibili i crediti di cui le fatture risultano scadute da almeno 6 mesi e i debitori sono insolventi e/o irreperibili).

Infatti, a titolo esemplificativo, i costi che possono essere evitati con la cessione crediti pro-soluto sono: costi del personale per la gestione di crediti deteriorati; costi per l’affidamento delle pratiche ad una agenzia di recupero crediti; costi di istruttoria e notifica (business information, invio raccomandate, etc.); costi per le spese legali; costi per le procedure giudiziali.

Vantaggi della Cessione del Credito: Miglioramento del rating e rapporto con le banche

Il rating è un giudizio che viene espresso dalle agenzie di rating sulle capacità di una società di pagare o meno i propri debiti. Tali società, infatti, osservano con attenzione il volume di crediti nell’attivo di bilancio delle aziende, per monitorare e valutare le conseguenze che possono ricadere sui flussi di cassa dell’impresa. Le informazioni quantitative e qualitative raccolte, poi, sono a disposizione delle banche ed ecco perché un rating positivo permette all’impresa di instaurare un buon rapporto con loro, facilitando l’accesso al credito, ai finanziamenti e ai vari servizi finanziari.

Vantaggi della Cessione del Credito: Beneficio fiscale

In ultimo, e non per importanza, bisogna ricordare che dalla cessione dei crediti deteriorati le imprese ricavano un vantaggio anche dal punto di vista fiscale.

La legge di Stabilità 2014 (La L. 147/2013) ha apportato importanti modifiche riguardo la disciplina fiscale dei crediti ceduti.

Nello specifico, ha modificato il comma 5 dell’articolo 101 del TUIR prevedendo che le perdite su crediti sono deducibili se risultano da elementi certi e precisi e tali caratteristiche sussistono anche in caso di cancellazione dei crediti dal bilancio operata in applicazione dei principi contabili (sia nazionali che internazionali).

Il caso più comune di cancellazione del credito è certamente quello della cessione del credito pro soluto che comporta anche il trasferimento di tutti i rischi (alla società cessionaria) secondo i principi contabili OIC 15. I crediti così ceduti vengono, appunto, cancellati dal bilancio, ponendo come contropartita l’utile (o la perdita) conseguito, il quale sarà pari alla differenza tra il valore ricevuto e il valore d’iscrizione dei crediti in bilancio.

In sostanza, un’impresa, a seconda della forma giuridica, può recuperare il 24% delle imposte sui redditi relativi ai crediti ceduti (se è una società di capitali), oppure percentuali nettamente superiori (in caso di società di persone) anche oltre il 30% per le ditte individuali.

Conosci altri vantaggi della cessione del credito?

Come abbiamo visto, i vantaggi della cessione del credito sono molto interessanti per le imprese e rappresentano un’opportunità su vari punti di vista. Pensi che esistano altri vantaggi? Lascia la tua opinione nei commenti per aiutarci a completare la lista.

Se vuoi approfondire questo argomento ti invito a scaricare l’ebook gratuito “Cessione Crediti”.

cessione crediti ebook con frecce

Scarica subito
L’eBOOK GRATUITO

    Quanto è stato utile questo articolo?

    La tua opinione è importante per me!

    avg. rating 5 / 5. Votes 22